image-917

Informazioni Legali

Cookie Policy

Privacy Policy

CGV


facebook
whatsapp
phone

PATATEM

Prezzo Semplice di Fuoco Sandro

24, Guglielmo 87040 Parenti (CS)

P.I. IT02969820782 Cod. SDI KRRH6B9

© 2021 Tutti i diritti riservati - Sito creato con apronline24.com

SCOPRI ALTRI USI DELLE PATATE

2021-02-02 16:05

Sandro Fuoco

utilizzazione,

SCOPRI ALTRI USI DELLE PATATE

Le patate oltre a rappresentare l'alimento di base per oltre un miliardo di persone è la quarta coltivazione per importanza in tutto il mondo,  grazie

Le patate oltre a rappresentare l'alimento di base per oltre un miliardo di persone è la quarta coltivazione per importanza in tutto il mondo,  grazie al suo elevato contenuto di amido, 6,5 tonnellate per ettaro, contro le 3 tonnellate per ettaro del grano e le 4,5 tonnellate per ettaro del mais, è un'importante materia prima sostenibile per l’ambiente in diversi settori industriali. L’utilizzo industriale del tubero di patata è noto all’uomo fin dagli inizi del XIX secolo.

 

L’amido derivato dai tuberi di patata è denominato fecola (nome commerciale). La conversione dello zucchero in amido si compie per mezzo di enzimi, è adatto per molte applicazioni e può rimpiazzare alcune materie prime petrolchimiche per molte industrie. L'amido di patate è diventato, con il passare del tempo, una commodity molto versatile, con particolari ricadute in termini di biosostenibilità dei prodotti che ne scaturiscono. Gli amidi sono dei polimeri composti dalla ripetizione di numerose unità di glucosio. In particolare, l'amido è un polisaccaride di formula chimica (CH10O5)n isolabile da molte piante, nelle quali rappresenta una sostanza di accumulo e riserva. L'amido si trova innanzitutto nelle patate e nei semi dei cereali. Di seguito un elenco non esaustivo degli impieghi dell’amido di patate nell’industria non alimentare.

 

Industria della Carta

L’amido di patata, polimero naturale e biodegradabile, è oggi il legante più utilizzato nella produzione della carta. L’amido in cartiera viene usato in quattro punti diversi: massa, collatura superficiale, patinatura e spray. L’amido da impasto viene adoperato per incrementare le caratteristica meccaniche della carta, per esempio la consistenza.

 

Industria Tessile

L'amido di patata è utilizzato, nei moderni telai ad alta velocità, per conferire ai filati resistenza alle abrasioni, levigatezza  e per migliorare l'aspetto ottico e tattile dei tessuti. L’amido di patata modificato è impiegato per migliorare i tessuti e per modificarne le qualità, la morbidezza, e perfezionare la qualità dell’area a stampa. In generale i composti amidacei sono formulati chimici, riservati sia all’uso industriale sia a quello casalingo.

 

Industria dei Collanti 

La colla di amido viene utilizzata nell’industria della carta, in legatoria e come adesivo per gli imballaggi veloci, prodotti a macchina, perché a rapido essiccamento. Colle e adesivi amidacei vengono privilegiate per le proprietà, il costo e la facilità di preparazione e impiego. Le proprietà dell’amido di patate sono tanto apprezzate anche nella produzione di colle ecocompatibili.

 

Industria Farmaceutica

L'amido modificato viene adoperato nell’industria farmaceutica nella produzione delle compresse come eccipiente, per facilitarne l'assorbimento da parte dell'organismo dei principi attivi. Inoltre viene impiegato in prodotti in polvere, pasta dentifricia e creme. Il maggiore utilizzo dell’amido è in formulazioni solide come polveri, compresse, capsule e granulati, con la funzione di diluente, legante o disgregante. Esiste anche un uso per la produzione di shampoo e borotalco.

 

Industria Materiali Biodegradabili

L'amido è la materia prima per la realizzazione di biopolimeri, che possono rimpiazzare i materiali a base di petrolio. I polimeri a base di amido possono essere configurati in diverse forme e addirittura essere spruzzati. L'amido rappresenta la materia prima anche per la realizzazione di sacchetti compostabili per la spesa. Dai tuberi di patate viene estratto l’amido, che contiene amilosio, uno zucchero vegetale semplice. L’amido ottenuto viene incorporato a polimeri biodegradabili: il prodotto intermedio che ne deriva, la bioplastica in grani, presenta le stesse funzionalità e le stesse proprietà tecniche della plastica comune con il vantaggio di non essere tossica. Il passo seguente è quello di trasformare il granulare in sacchetti e non solo, coperti usa e getta, imballaggi alimentari, film plastici, sacchetti per rifiuti ecc... . 

 

Industria Biocombustibili

Gli usi energetici della patata sono due: la conversione in bioetanolo e la trasformazione in biogas, entrambe biochimiche e dipendenti da microrganismi. Per la produzione di bioetanolo, l’amido  di patata è idrolizzato mediante enzimi  e viene poi fermentato da lieviti  in etanolo.  La produzione di biogas ha luogo, invece, in ambiente anaerobio per mezzo di metanobatteri. Il processo si svolge partendo da differenti combinazioni base di biomasse, in genere costituite da effluenti di allevamento e masse vegetali, che possono comprendere sia patate intere sia scarti delle lavorazioni industriali del tubero. Come pianta energetica per la generazione di biogas e bioetanolo la patata gioca un ruolo poco rilevante. Più apprezzabile invece l’utilizzo degli scarti di lavorazione e bucce della patate prodotti dalle aziende di trasformazione del prodotto. L’industria di trasformazione della patata, fornisce una varietà di scarti piuttosto ampia: tubero intero di rimanenza non venduto, tubero intero di pezzatura (sotto o sopra calibro) non idonea alla, tuberi rotti e guasti, bucce, polpe esauste, acque e scarti liquidi. Questi scarti possono essere indirizzati al trattamento come rifiuti, al compostaggio oppure agli usi energetici: trasformazione a biogas o fermentazione a etanolo.

 

Altri utilizzi nell’industria non alimentare dell’amido di patate si riscontrano nelle biotecnologie: l'amido offre un substrato per la coltura di micro-organismi che possono originare prodotti finiti utili, ad esempio, vitamine, attraverso il metabolismo; nell’industria dei fertilizzanti: l'amido può rappresentare la base per la produzione di fertilizzanti non chimici; nell’industria di detergenti:  l'amido è il materia di partenza per la produzione di detergenti biodegradabili .

 

La produzione di fecola di patate per usi non alimentari è innanzitutto un'attività delle nazioni occidentali, sebbene anche in Asia se ne utilizzino limitate quantità per scopi industriali. Ogni anno l'Unione Europea produce 9 milioni di tonnellate di amido, di cui un quinto derivante dalle patate, il resto da mais e grano. I principali produttori europei di amido di patata, complessivamente 2 milioni di tonnellate, sono la Germania con 656.000 tonnellate,i Paesi Bassi con 507.000 tonnellate e la Francia con 265.000 tonnellate annue. Oltre il 40% della fecola di patata prodotta in Europa ha usi non alimentari.

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder